GIÙ LE MANI DA NONNO TOMMASO

Molino Rosenkranz

6 dicembre 2016 ore 10:00 Auditorium Copernico

 

Età: dai 6 ai 10 anni

Teatro d'attore, figure e immagini

durata: 50 minuti

 

Ispirato a "Nonno Tommaso" scritto e illustrato da Stepán Zavrel

Con Roberto Pagura e Marta Riservato
regia Fabiano Fantini
scenografia Roberto Pagura
selezione musiche Annalisa Chivilò

 

Con Nonno Tommaso il tempo volava, persino durante le grigie giornate di pioggia. I passerotti del giardino diventavano uccelli tropicali, il pesce dell'acquario un drago fantastico e la vasca da bagno una nave che attraversa mari tempestosi. Il tempo scorreva felice, le storie riempivano le ore e i pomeriggi. Finchè un giorno arrivarono gli Acchiappanonni e piano piano tutti i nonni scomparvero. Liberare i nonni divenne una promessa per i bambini, che studiarono un piano segreto per riportarli a casa.
POESIA, COMICITA', AVVENTURA... e una storia, che tra le righe, ci racconta del legame che unisce nonni e nipoti.
Due attori/narratori ci svelano questa storia in un alternarsi di momenti poetici e divertenti, con l'ausilio di oggetti, luci, pupazzi e la proiezione su grande schermo delle immagini originali di Stepán Zavrel.
La storia ci offre spunti di riflessione sulla famiglia, dove il nonno gioca un ruolo di grande importanza, sulla società e sui poteri politici, con riferimenti al potere della propaganda.

 

Stepán Zavrel nato a Praga nel 1932, grande artista del '900 ha lasciato un segno profondo non solo nella Mitteleuropa, ma anche in Italia, in Friuli, in Veneto e in particolare a Sarmede, dove nel 1983 ha dato il via alla Mostra Internazionale dell'illustrazione per l'infanzia.

 
Facebook
Youtube
Vimeo
Flickr
 

Iscriviti alla newsletter per ricevere tutti gli aggiornamenti sulle iniziative del Tam

News